Under 18 Top: Basket Town 78 – Basket Più 81

Montagne russe i primi due quarti (30-10) (12-32) e sostanziale equilibrio per gli altri due è la sintesi della partita.
Andando oltre la sintesi è chiaro che il nostro approccio alla partita, e più in generale alle partite del Campionato Under 18 è da rivedere, come è altrettanto chiaro che i ragazzi lo sanno benissimo. La nostra gara comincia nel secondo quarto e bisogna fare tanta fatica mentale e fisica per recuperare il -20, ma ci riusciamo e all'intervallo lungo siamo in perfetta parità, consapevoli che la partita deve essere ancora tutta giocata.
E così è, l'impressione è che ci manchi sempre poco per scappare via, ma tutte le volte che ci proviamo veniamo ripresi e così fino alla fine quando, dopo avere rintuzzato anche l'ultimo tentativo di fuga (+5 e palla in mano a 3' dalla fine), ci ritroviamo a giocare punto a punto a 30" dalla fine. La tripla di Pol ci regala un po' di tranquillità per la gestione del finale e alla fine, la portiamo a casa.
La cronaca scarna della partita, troppo in ritardo per raccontarla, lascia spazio ad un commento sul campionato Under 18 giocato dai ragazzi.
Alla fine il risultato sportivo è arrivato, siamo nelle prime due del girone, requisito fondamentale per giocare tutte le partite del tabellone playoff in casa e, senza errori da parte della Società (di chi scrive..), avremmo anche raggiunto il primo posto e siccome nello Sport, anche in quello giovanile, i risultati contano, bisogna dire un bel BRAVI ai ragazzi.
Restano dei dubbi su come abbiamo approcciato al campionato, giocando spesso male e rischiando oltre misura in tante partite, ma anche questo può far parte di una stagione lunga e complicata nella quale non solo le energie fisiche, ma anche quelle mentali sono entrate tanto in gioco.
Ora che la fase di qualificazione è finita e visto anche l'epilogo della Serie D, abbiamo l'opportunità di convogliare tutte le energie del finale di stagione dedicandolo esclusivamente a questo campionato e potremo capire se il percorso fatto finora ci ha portato verso una maturazione dei singoli e della squadra oppure no.
Tanti "sacrifici" fatti è giusto che siano ripagati, è il momento di alzare ancora l'asticella, unirsi ancora di più e diventare una squadra solida.
Parziali: 30-10, 42-42, 63-63.
Tabellini: Pernetta 19, Scaroni 2, Chen 4, Roman, Golonia 1, Pellegrini 6, Faroni 4, Peschiera 3, Zorat 18, Zoccoli 1, Zanardi 23, Sbardolini.

I commenti sono chiusi