Under 18 Top: Basket Più 83 – Erba 88

Bella e dolorosa partita la semifinale giocata a Rezzato lunedì sera con i pari età di Erba.
Bella per tanti, tanti motivi. Dolorosa per uno solo, si è perso.
- Il viaggio fatto per arrivare alla partita è il primo motivo. Per tanti dei ragazzi presenti è stato un viaggio durato un intero percorso di settore giovanile con Basket Più, per altri il solo, intenso, ultimo anno e per altri ancora una via di mezzo. Sicuramente un viaggio complesso e articolato nel quale ognuno ha avuto l'opportunità di imparare dall'altro e di confrontarsi. Ed è stato un viaggio condito da bocconi amari di ogni tipo che solo la passione può permettere di digerire misto a momenti di felicità che ti ripagano di tanto e che danno sempre nuovi stimoli per cercare di raggiungere nuovi traguardi, nuove mete.
- La crescita tecnica, fisica, mentale dei ragazzi, arrivati a confrontarsi ad armi pari nel mondo degli adulti e ad essere una delle squadre più interessanti nel panorama Lombardo Under 18. Certo, non si poteva che crescere, con tutte le ore passate in palestra in questi anni, e un dato oggettivo non per misurarla non esiste. Crediamo però di aver fornito i mezzi al gruppo per poterlo fare e questo era l'obbiettivo.
- Il pubblico fatto di ragazzi e di famiglie che ha gremito gli spalti e che, soprattutto negli occhi dei più giovani atleti presenti, ha visto i propri "eroi" combattere con i "nemici" e dopo la "guerra" abbracciarsi e battersi le mani l'un l'altro. Istanti, se colti, di grande scuola.
- Gli stimoli che questa partita, quest'anno sportivo, ci devono dare per i prossimi anni.
E il dolore per la sconfitta? C'è e ce lo si tiene ben stretto, perché si trasformerà in soddisfazione.
Parziali: 28-23, 51-47, 65-68.
Tabellini: Sbardolini, Pernetta 18, Scaroni 6, Chen, Golonia 5, Pellegrini 2, Vassalli 7, Faroni 4, Peschiera 8, Zorat 15, Zoccoli, Zanardi 18.

I commenti sono chiusi