Serie D Maschile: Bedizzole/Bk+ 89 – Pontevico 87

Partita sofferta, contro una squadra decisamente "stazzata", ma che nel pomeriggio di domenica ha trovato anche tanti punti dal perimetro, e che per 40 minuti ha schierato una difesa a zona che solo nell'ultimo periodo di gioco abbiamo attaccato con lucidità.
Il primo quarto è punto a punto fino a quando sul 17 pari mettiamo due triple (23-17) e a 10" dalla fine di quarto ci viene fischiato un antisportivo a favore. 0/2, rimessa, palla persa e contropiede subito ci mandano al riposo sul -3 che sa di beffa.
Oltre che a essere beffati ci inceppiamo e caliamo vistosamente dal punto di vista difensivo, Pontevico ne approfitta e scava pian piano un solco che all'intervallo lungo è di 12 punti, frutto soprattutto dei 30 punti subiti.
Il rientro dagli spogliatoi è buono, dal punto di vista dell'intensità, ma raccogliamo poco e Pontevico allunga ancora (+16).
Continuiamo a cercare di mettere in campo energia, allunghiamo la difesa a tutto campo che ci frutta poco in termine di punti, ma almeno toglie secondi e non fa entrare nelle esecuzioni Pontevico, ma nonostante quattro bombe consecutive, tre di Willy (da aggiungere alle tre consecutive del primo quarto) e una di Giulio, all'ultimo intervallo siamo ancora a -8.
L'ultimo quarto è ancora più intenso, difensivamente alziamo ancora di più la pressione e pian piano recuperiamo, recuperiamo fino al -2 a 4 minuti dalla fine, ma immediatamente Pontevico riallunga e a questo punto ci vuole tanto sangue freddo per costruire ogni azione un buon tiro e poi bisogna anche metterla dentro e difendere forte. E' quello che fa la squadra, con Michele (ultimo quarto da 14 punti) e Ivo che nel finale non sbagliano più nulla, con la squadra che difensivamente erige un muro e toglie tutto quello che può agli ospiti.
I liberi finali sono un agonia, ma la portiamo a casa.
Come non è solo sfortuna quando si perdono partite apparentemente vinte, non è solo fortuna quando si riprendono partite apparentemente perse.
Voglia e determinazione sono state profuse in abbondanza, nel finale anche la lucidità e questa volta la roulette ci ha dato ragione.
Parziali: 23-20, 38-50, 63-71.
Tabellini: Scaroni, Pernetta 3, Pasini 8, Chen 2, Pellegrini, Golonia 2, Zorat 32, Faroni 6, Zanardi 19, Zoccoli 1, Peschiera 14, Taddeolini 2.

I commenti sono chiusi