Playoff Maschili: Ultime Partite di tutte le squadre

Purtroppo finisce per tutte le nostre squadre l'avventura nei 4 tabelloni playoffs ai quali eravamo riusciti ad accedere.
Dopo 4 sconfitte maturate nel breve volgere di 9 giorni c'è ovviamente una situazione emotiva di sconforto, soprattutto se andiamo a vedere come è maturata la sconfitta in ogni singola partita.
Se invece ci togliamo da un analisi emotiva e vogliamo ragionare un po' sui risultati raggiunti nel corso dell'anno, non possiamo che essere orgogliosi per quanto fatto dai nostri ragazzi.
Mai era capitato nella storia della nostra Società di avere 4 squadre maschili a giocarsi il titolo di campione regionale, il massimo risultato sin qui raggiunto sono state le due squadre, Under 13 e Under 14, della stagione 2013-14.
Ed è indubbia, e questo è il traguardo più importante raggiunto in ogni singola squadra, la crescita tecnica che è maturata all'interno di ogni gruppo di ogni giocatore.
C'è mancato il guizzo, quello è vero, per fare quel qualcosa di più che era lecito attendersi con il gruppo Under 15 e con gli Under 18 che probabilmente avrebbero potuto fare un percorso un po' più lungo, ma al di là che abbiamo sicuramente pagato una classifica che non ci ha dato un tabellone semplice (per nostra colpa) e che ci ha fatto incontrare avversari complicati in casa loro, le partite secche non hanno un domani e se si sbaglia nel momento importante si viene castigati.
E per il prossimo anno?
Semplice.. Cercheremo di migliorare ancora un pezzettino, con ogni giocatore, con ogni squadra


Under 16: Laveno 67 – Basket Più 61

Nonostante un viaggio interminabile, si parte con il piede giusto maturando i primi e purtroppo unici vantaggi della partita nei primi minuti di gara. Sono però le palle perse che ci complicano la vita, perché restituiamo banalmente ai nostri avversari palloni conquistati con fatica e questo non ci permette di mettere il naso avanti come probabilmente, nella prima parte di gara, ci saremmo meritati e andiamo al riposo del primo quarto sotto di 2 (21 – 19).
I problemi veri però arrivano nel secondo quarto, quando andiamo in crisi totale di gioco in attacco e favoriamo il contropiede avversario con palle perse e forzature. Si va sotto di oltre 20 punti e la partita sembra compromessa, le facce nello spogliatoio sono tristi, ma i ragazzi al rientro danno tutto e piano piano, punto su punto rientriamo con una difesa allungata a tutto campo, con tutta l’energia possibile profusa.
Purtroppo quando devi rientrare da uno svantaggio così ampio non ti puoi permettere di sbagliare canestri facili che purtroppo sbagliamo, ma riusciamo lo stesso ad avere la palla della possibile parità nell’ultimo minuto di gioco che purtroppo sciupiamo consegnando di fatto la vittoria ai padroni di casa, sostenuti da un pubblico molto numeroso e organizzato.
Usciamo a testa alta con qualche rammarico.
Parziali e tabellini non disponibili per assenza referto di gara.

Under 14: Here You Can 68 – Basket Più 40
Si parte per Lacchiarella con discrete speranze di poter passare il primo turno di playoffs del campionato Under 14 e in effetti l’avvio è promettente perché l’impressione è di poterci giocare le nostre carte.
Sono più i nostri errori che i meriti dei nostri avversari nella prima parte di gara fanno la differenza e al primo intervallo siamo sotto di solo 4 punti, quindi, con tutte le premesse, una volta risolti i problemi di approccio, di emozione o chissà quali altri di potercela fare.
Purtroppo anche nel secondo quarto rimane tutto uguale, i problemi non si risolvono. Non riusciamo a prendere rimbalzi puliti, di conseguenza a correre come ci piace e nel 5 contro 5 a metà campo facciamo tanta fatica, costruendo poco e perdendo tanti palloni. Rimediamo altri 4 punti e si va all’intervallo lungo sotto di 8, che in altre partite giocate quest’anno sarebbero pochi, ma che in questa sembrano una montagna da scalare.
Terzo quarto, cambia un po’ la musica in attacco, ma cambia anche per i nostri avversari, che trovano il canestro con più facilità e il divario si amplia ulteriormente (altro parziale di -4 per un totale di -12 all’ultimo intervallo).
Non abbiamo la forza di reagire neppure nel quarto periodo di gioco, si decide di non esagerare nell’accanimento terapeutico e spazio a tutti i ragazzi, che onorano fino all’ultimo minuto di gioco.
Stagione finita, con alti e bassi sia nel gioco che nei risultati, ma sicuramente positiva se guardiamo all’impegno profuso dai ragazzi e al miglioramento individuale di ogni giocatore del gruppo.
Parziali: 14 – 10, 26 – 18, 46 – 34.
Tabellini: Casnigo 4. Previdi 4, Magnano, Fantoni, Lonati, Torreggiani, Braga 19, Serana 8, Zoccoli 5, Zola, Rabaioli, Simonelli.

Under 15: Basket Town 65 - Basket Più 54
Finisce agli ottavi di play-off l'avventura del Basket Più Under 15, con molto rammarico e un pizzico di delusione, ma alla squadra avversaria, i milanesi del Basket Town, va sicuramente il merito di averci creduto senza smettere di lottare per tutti i 40 minuti e di aver poi saputo ribaltare l'inerzia di una gara che, almeno per i primi due quarti è stata controllata dai nostri ragazzi. Difficile poter dire di aver visto un buon basket, ma come in molte partite dal forte coefficente emotivo, anche le cose più semplici possono diventare complesse, ed è solo per merito di una difesa allungata su tutto il campo che per i primi due periodi, riusciamo a rendere complessa la gestione dei possessi offensivi ai padroni di casa. Parziale all'intervallo lungo: 26-33. Come spesso ci è capitato in questa stagione, il rientro in campo dagli spogliatoi è stato ALLUCINANTE, persa completamente la voglia di lottare, faccie tristi e prive di cattiveria agonistica, hanno dato il via ad una serie di errori banali che piano piano, secondo dopo secondo, hanno dato vigore ai milanesi che, con frequenza, ci punivano dalla media distanza e da dentro il pitturato, accorciando il parziale a fine terzo periodo sul punteggio di 43-47. L'ultimo quarto è forse peggio del precedente, tiri senza logica di costrutto, letture di sovranumeri sbagliate, passaggi buttati al vento, regalavano agli avversari situazioni di campo aperto, che in diverse occasioni diventano pure viaggi in lunetta dopo canestro realizzato. Finisce quindi così la nostra avventura, con il rammarico di avere avuto in campo, ma solo per onor di firma, alcuni elementi che per la squadra hanno dimostrato nel corso della stagione di essere fondamentali. Lo sport è però così: richiede oltre alla componente tecnica, anche un forte controllo della componente emozionale, senza la quale tutto il sapere non può essere trasferito sul terreno di gioco. Ed è questo aspetto che alla fine si è rivelato essere l'avversario più difficile da battere.
Parziali: 13-13, 13-20, 18-14, 19-7
Finale: 65-54
Tabellini: Turiello, Braga, Cobelli, Bassetti 8, Castelnuovo 14, Ferrari 13, Pasini 3, Zoccoli 2, Hrobat 3, Gafforini 6, Roman 2, Chen 3

Under 18: Corbetta 95 – Basket Più 70
Che dire, bravi loro e noi così così.
Si parte convinti di poter fare bene e per 6 minuti la partita viaggia alla pari, ma sul 9 a 9 Corbetta ci punisce con un parziale clamoroso di 18 a 0 che andiamo parzialmente a recuperare solo nel finale di quarto con un 5 a 0 a nostro favore che ci porta sul 27 – 13. Nonostante l’impatto fisico sulla partita dei nostri avversari ci ha sicuramente frastornati, siamo bravi nel secondo quarto e rientrare, punto su punto, fino ad arrivare alla tripla di Dado sulla sirena che decreta che la partita è ancora aperta, perché si va al riposo sul – 4 con la convinzione di potercela giocare fino in fondo.
Si rientra dagli spogliatoi con Corbetta che allunga ancora un po’, ma mai in modo definitivo, fino a quando sul finire del terzo quarto, in un minuto e mezzo prendiamo il parziale che uccide la partita, fatto di errori semplici nostri, puniti immediatamente da contropiedi e bombe che uccidono la partita (-20).
Proviamo a pressare, e mettiamo in campo anche una timida zona trap, ma la testa è andata e non ce n’è più per provare a rientrare.
Onore ai nostri avversari che si sono dimostrati più solidi di noi e hanno tirato con percentuali disarmanti nel momento importante della partita.
Rammarico ce n’è ovviamente, ma se si vuole guardare avanti, come è giusto che sia, non si può non pensare ai progressi fatti dal gruppo e alle potenzialità che ha espresso.
Parziali e Tabellini purtroppo non disponibili per assenza di referto di gara..

I commenti sono chiusi